Lo Stormo Rosso di Alexstrasza

Lo Stormo Rosso, governato dalla Regina dei Draghi Alexstrasza, è un gruppo di onorevoli e nobili creature. Essi si considerano i protettori di tutta la vita ed in molti modi, lo sono. Ben più di una volta, i draghi rossi si sono trovati a custodire aree e oggetti sacri, cercando di proteggerli da esseri minori che potrebbero essere feriti dalle loro energie. Il loro respiro è un terribile flusso di fuoco ed i loro nemici più odiati sono i draghi neri governati dal grande leviatano oscuro, Deathwing.

Durante il corso della Storia, lo Stormo Rosso si è sempre preoccupato di mantenere l’armonia e la prosperità della vita, il compito affidato loro dai Titani. Questi imponenti draghi si considerano custodi e difensori della vita su Azeroth, sebbene non esitino ad uccidere una creatura se le sue azioni mettono in pericolo altre vite. A causa della loro natura, i draghi rossi comprendono i segreti della vita e quelli della morte come nessun altro e hanno ottenuto un grande potere su entrambi. Sono in grado di rinvigorire e drenare la vita, oltre a possedere l’abilità per attuare una forma di negromanzia, anche se solo come ultima risorsa, in quanto non amano farlo. Il respiro dei draghi rossi brucia ma rinvigorisce, in quanto appunto permeato dai poteri della vita, ed ogni volta che un drago rosso cammina o respira sul terreno, nel suolo si crea nuova vita. Inoltre, i draghi di Alexstrasza agiscono sempre per legittima difesa, non attaccando mai qualcuno se prima quest’ultimo non abbia a sua volta provato a fare del male

I Rossi sono assolutamente fedeli al loro Aspetto, Alexstrasza, che insieme ai suoi compagni come Tyranastrasz e Korialstrasz, sono trattati con grande rispetto non solo dai loro fratelli ma anche dagli altri Stormi. Si dimostrano amichevoli con gli Umani, gli Elfi e gli altri loro alleati tradizionali e, generalmente, sono gli unici draghi che i mortali incontreranno mai durante la loro vita, ad eccezione degli alleati druidi dello Stormo Verde. Come tutti i draghi, i Rossi prendono sul serio le loro cariche e di solito operano in segreto, tenendo sotto controllo esseri, organizzazioni e luoghi importanti come il semidio Cenarius, la città di Dalaran o il Flagello dei Non-morti. Di conseguenza, gli agenti dello Stormo Rosso sono spesso assenti, viaggiando in tutta Azeroth e usando i loro poteri per prendere le sembianze di membri delle razze mortali, come appunto Umani o Elfi.

Quando decidono di assumere questa forma mortale, la maggior parte dei Draghi Rossi preferisce trasformarsi in elfo del sangue anche se le forme di umani ed alti elfi sono anch’esse comuni.

Poiché lo Stormo Rosso rappresenta l’aspetto della vita, il loro sangue ha proprietà curative, ma non solo questo. Thrall in persona fu testimone diretto di come poche lacrime di Alexstrasza, riuscirono a far crescere un’intera foresta.

Illustrazione immagine in evidenza di raikoart