Capitolo 107: Una nuova minaccia

Usando il potere oscuro dei membri del Concilio delle Ombre, incluso Gul’dan, il nuovo Portale Oscuro che conduceva in quello che era ormai una versione alternativa di Draenor si aprì su Azeroth. Le forze di invasione di Garrosh guidate dal Comandante Tharbek si precipitarono attraverso il portale ed iniziarono l’incursione dell’Orda di ferro, guidata dalla Signora della Guerra Zaela. L’inaspettato attacco distrusse rapidamente tutte le forze di resistenza dell’Alleanza e dell’Orda nelle Terre Devastate, tra cui le fortezze di Nethergarde e di Dreadmaul. Subito dopo, Zaela prese un battaglione di guerrieri e si diresse rapidamente al Massiccio Roccianera per iniziare la costruzione di una grande arma d’assedio che avrebbe distrutto la città di Stormwind. L’arcimago Khadgar tuttavia, avvertì tempestivamente entrambe le fazioni della nuova enorme minaccia. L’Alleanza e l’Orda decisero così di unirsi per distruggere la “Marcia di Ferro” e respingere gli invasori attraverso il portale. Numerosi grandi eroi di Azeroth si unirono alla battaglia, tra cui lo stesso Khadgar, Lady Liadrin, Thrall e il Vendicatore Maraad.

Il fronte unito riuscì infine non solo a respingere ma anche ad attraversare il portale arrivando così nel Draenor alternativo. Tuttavia, una volta dall’altra parte, fu evidente che i numeri ed il potere dell’Orda di Ferro fossero assolutamente schiaccianti. Dopo aver incontrato ciascuno dei Signori della Guerra di questa nuova Orda, la spedizione azerothiana usò tattiche “mordi e fuggi” contro gli Orchi al fine di evitare una sconfitta che in uno scontro aperto sarebbe stata inevitabile.

Inoltre, la spedizione salvò diverse figure importanti del nuovo mondo tra cui il Veggente Drek’Thar, l’Esarca Maladaar, Ga’nar ed anche una giovane sacerdotessa dei draenei, chiamata Yrel. In breve tempo, gli azerothiani giunsero alla conclusione che mantenere il loro pianeta al sicuro dal potere travolgente dell’Orda di Ferro, il Portale Oscuro sarebbe dovuto essere distrutto e la minaccia terminata proprio in quella versione alternativa di Draenor. Usando un potente manufatto, il nano ingegnere Thaelin Darkanvil distrusse il portale, mentre Khadgar guidò le rimanenti forze dell’Alleanza e dell’Orda in salvo sulle delle navi dell’Orda di Ferro.

La spedizione quindi si divise, con l’Orda diretta a nord per reclutare il clan Frostwolf mentre l’Alleanza si diresse a sud, per richiedere l’aiuto del Consiglio degli Esarchi.

Illustrazione in evidenza di Liang xing