Lyandra Sunstrider: L’ultima figlia del Sole

Quella che racconteremo in questo articolo, sarebbe la storia di una comune elfa del sangue, se non fosse per il cognome che quest’ultima porta… Stiamo parlando della storia di Lyandra Sunstrider.

Lyandra era una lontana parente del deceduto Anasterian Sunstrider, l’ultimo Re di Quel’Thalas. Anche se ella portava il nome della famiaglia reale,Sunstrider appunto, in realtà, il ramo della sua famiglia di provenienza non aveva mai rivendicato il trono. Dopo il tradimento di Kael’thas Sunstrider e la sua alleanza con la Legione Infuocata, Lyandra divenne ossessionata dal pensiero di ritrovare Felo’melorn, la mitica spada appartenuta a Dath’remar Sunstrider, il leggendario fondatore del Regno di Quel’Thalas, e che per ultimo era stata impugnata proprio dal Principe Kael nel suo scontro con Arthas Menethil a Northrend, per rivendicarla per sé e convalidare la propria pretesa al trono, diventando così la prima Regina del magico regno.

Dopo molti viaggi e ricerche, Lyandra alla fine scoprì che Felo’melorn era stata persa da Kael’thas, e portata alla Cittadella di Icecrown, luogo dove ancora, presumibilmente, l’avrebbe trovata. La giovane elfa si fece così strada attraverso le sale vuote e labirintiche della cittadella finché non trovò la lama appoggiata su un piedistallo alla fine di un lugubre corridoio. Mentre allungava la mano per prendere la mitica arma, tuttavia, la porta si chiuse di colpo dietro di lei, intrappolandola all’interno e l’ombra calò in quel momento…. Da quel giorno dell’anno 32 ADP, di Lyandra Sunstrider non sie ebbe nessuna notizia per diversi anni.

Tempo dopo, quando la Legione tornò su Azeroth, l’arcimago Aethas Sunreaver decise di mettersi egli stesso alla ricerca di Felo’melorn. Una notte, ebbe una visione di Lyandra con Felo’melorn in mano, circondata da una terra coperta di ghiaccio e con l’inquietante sagoma di Icecrown Citadel che si profilava dietro di lei. Così, Aethas contattò l’Arcimaga Modera, nella speranza che l’assistenza nel recuperare la lama avrebbe convinto il Consiglio dei Sei (di cui Modera faceva parte) a consentirgli di rientrare a Dalaran. Modera, a sua volta, contattò un mago avventuriero che subito dopo viaggiò verso la raccaforte del Re dei Lich, combattendo contro i servitori del Flagello ed arrivando infine alla stanza in cui la Felo’melorn si trovava… impugnata da un’ormai non-morta Lyandra. Alla fine dello scontro, grazie anche all’aiuto di Aethas, il mago avventuriero uccise Lyadra e recuperò la mitica lama.

Con la morte di Lyandra, la millenaria dinastia dei Sunstrider scomparve per sempre da Azeroth…

Illustrazione in evidenza ufficiale Blizzard