Catene del Dominio: Cosa nasconde il confronto finale con Sylvanas?

Ragazzi, bentrovati ancora una volta! Anche oggi parliamo di quel che ci aspetta in Catene del Dominio, la patch 9.1 di Shadowlands. In particolare in quest’articolo ci soffermeremo un po’ sull’ultimo encounter del Santuario del Dominio, il nuovo raid, che ci porterà allo scontro finale con Sylvanas Windrunner. Proveremo a ragionare su quelli che al momento sono solo indizi ed informazioni molto limitate, ma attenzione comunque agli SPOILER.

Prima di tutto, cosa sappiamo dello scontro con Sylvanas? Ad oggi veramente poco, ma un punto da cui iniziare è sicuramente le fasi di questo ultimo encounter del Santuario del Dominio, rivelate dal Dungeon Journal nel PTR. Andiamo a scoprire quindi quante sono ed in cosa consistono queste fasi, ognuna delle quali è stata “dotata” di un titolo e di una “frase simbolica”.

Fase 1, il Ciclo dell’Odio: “Abbiamo dimenticato ciò che ci rende forti”. I giocatori combattono contro Sylvanas in cima a Torghast mentre il carceriere rimane inafferrabile.

Intermezzo, un monumento alla nostra sofferenza: “Tu non sei degno di portare questa corona”. Quando raggiunge l’80% della salute, Sylvanas incatena tutti i giocatori con le Catene del Dominio, quindi casta “Rive”, distruggendo la torre stessa.

Fase 2, la Regina Banshee: “Cosa siamo, se non schiavi di questo tormento?”. Sylvanas entra in Forma Banshee, prendendo il volo per ostacolare l’inseguimento del Carceriere da parte dei giocatori mentre quest’ultimo ascende. Thrall e Jaina prestano il loro aiuto castando rispettivamente [Call Earth] e [Channel Ice], ma devono essere tenuti liberi da interruzioni mentre lo fanno.

Fase 3, la libertà di scelta: “Niente può fermare ciò che sta per arrivare”. Sylvanas segue la traversata dei giocatori, accogliendoli per lo scontro finale tra la Morte e l’Inevitabilità nel grande piano del Carceriere.

Cosa possiamo intuire da queste descrizioni delle fasi? È innanzitutto evidente come sia il “titolo” di queste tre fasi (più l’intermezzo) e le citazioni che le accompagnano siano un richiamo a tutto l’arco narrativo di Sylvanas. La fase 1 è un richiamo al cinematic di Battle for Azeroth, l’intermezzo al suo scontro con Bolvar nella cinematic di Shadowlands, la fase 2 ci porta indietro fino a Warcraft III, mentre la fase 3 è molto più recente e richiama agli ultimi eventi dell’espansione.

Questa descrizione sembra quindi confermare ciò che è stato detto da Blizzard durante la Blizzconline, ovvero che lo scontro con Sylvanas coprirà tutta la storia di questo personaggio e sarà unico nel suo genere. Ovviamente da queste parole possiamo ricavare altre informazioni, ovvero che nello scontro sarà presente anche il Carceriere in persona, sebbene sembra che i player non avranno interazioni con lui. Sappiamo inoltre che avremo anche la presenza di Jaina e Thrall (soltanto?). Ma passiamo ora oltre. Cosa possiamo ipotizzare da queste informazioni? Se ci soffermiamo sull’ultima fase, potremmo arrivare da un’ipotesi alquanto particolare: è possibile che gli ultimi momenti dello scontro non si svolgano a Torgast ma ci portino da qualche altra parte?

Per esempio… ad Oribos?

Si, perché se ci mettiamo un attimo ad analizzare quello che abbiamo detto poco fa, questa possibilità esiste.

Torniamo nela descrizione della fase 3 per un attimo. Viene chiaramente detto che ci sarà una “resa dei conti finale tra la Morte e l’Inevitabilità”. In questi mesi abbiamo capito come il Carceriere sia una forza opposta all’Arbiter e tutto ciò che quest’ultima rappresenta, e questo è un elemento chiaro, evidente anche a livello concettuale e di design dei due personaggi. Sempre ragionando a livello concettuale, avrebbe senso se assisteremmo ad un confronto tra le due forze, visto come Zooval ha lavorato per destabilizzare il ciclo della morte e tutto ciò che rappresenta l’Arbiter.

Un altro elemento viene invece dai primi datamining della 9.1, dove sono stati trovati diversi skyboxes, ovvero i “cambiamenti al cielo” e le varie volte che verranno introdotti con Catene del Dominio. Ebbene, uno di questi è stato chiamato proprio “Arbiter Sky Raid Fight”. Sembra quindi essere chiaro che almeno una parte dello scontro finale del Santuario del Dominio si terrà proprio in quel luogo, anche se ovviamente non sappiamo a cosa assisteremo in quel momento, anche se non sarebbe giusto escludere che questa cosa possa far parte di una qualche visione o flashback ecc… In quest’ottica ricordiamo ancora una volta le parole di Blizzard a riguardo dello scontro con Sylvanas:

Il finale di questo combattimento cambierà il futuro di Shadowlands.

Cosa ci aspetta dunque nell’ultimo atto della 9.1? E cosa vi aspettate voi da Catene del Dominio e dallo scontro con Sylvanas? In attesa di avere ulteriori informazioni che non vediamo l’ora di condividere con voi, diteci la vostra!

Immagine in evidenza ufficiale Blizzard