Sanctum del Dominio: Arrivano le prime risposte sul futuro di Sylvanas a seguito del raid

Buonasera ragazzi e ragazze! L’altro ieri, dopo tanta attesa, abbiamo finalmente potuto vedere la conclusione del raid del Sanctum del Dominio e il discussissimo destino di Sylvanas. Fino ad ora non sapevamo cosa accadesse dopo quel momento, ma adesso, grazie ad alcuni dialoghi tra i personaggi presenti nello scontro finale del nuovo raid, iniziamo a conoscere cosa sarà della Regina Banshee adesso. ATTENZIONE SPOILER!

La conversazione che ci accingiamo a leggere hanno luogo dopo aver consegnato la quest Storming the Sanctum, che ricordiamo necessità di un certo livello di fama per essere presa. Ma andiamo subito a leggere questa conversazione!

Thrall: “Pensavamo che il Carceriere volesse uccidere l’Arbiter. Ma lui… ha assorbito la sua essenza.”

Bolvar: “Come se il suo potere – ed il sigillo – fossero suoi da sempre.”

Jaina: “Che il Carceriere sia dannato! Ha Anduin. Non importa dove sia andato, lo troveremo!”

Thrall: “Forse lei (Sylvanas, NdR) lo sa.”

Jaina: “Sì. Sylvanas ha detto qualcosa prima di crollare, ma non sono riuscita a capirlo.”

Bolvar: “I miei cavalieri la terranno prigioniera qui a Oribos. Quando si sveglia, possiamo iniziare l’interrogatorio. Per ora, dovremmo tornare a Korthia. Speriamo che il Primus possa spiegarci il piano del Carceriere… e dirci cosa deve essere fatto per fermarlo.”

Cosa evinciamo da questo breve dialogo? Non molto, ma alcune cose sicuramente si. Prima fra tutte, Sylvanas è ancora in vita (come prevedibile) e verrà portata ad Oribos, dove sarà sorvegliata, presumibilmente, da Quattro Cavalieri di Bolvar. Scopriamo inoltre che le sue ultime parole prima di perdere i sensi non sono state udite da Thrall, Bolvar e Jaina. Inoltre, nessuno dei presenti commenta gli occhi blu di Sylvanas o il “ritorno” della sua anima, probabilmente perché erano troppo lontani per notare questo importante evento. Questo ovviamente potrebbe condurre ad una sorpresa per coloro che interrogheranno la Regina Banshee al suo risveglio. Thrall, Bolvar e Jaina potrebbero infatti trovarsi davanti non alla Regina Banshee, ma al Generale dei Ranger di Silvermoon inorridito dalle azioni compiute dalla sua “anima nera”.

Impossibile infine non menzionare come il desiderio di interrogare Sylvanas costituisca un palese parallelo con quanto successo a Garrosh nel libro “Crimini di Guerra”, anche se è possibile che gli archi dei due personaggi differiscano ancora una volta. Questo perché, come detto, mentre Hellscream rimane anche durante il processo fedele a sé stesso, coloro i quali interrogheranno Sylvanas potrebbero trovarsi di fronte ad una persona ben diversa da chi si aspettano.