Illustri Ricordi

Tra i tanti dungeon che negli anni hanno arricchito World of Warcraft, uno in particolare merita attenzione. Stiamo parlando del “Passato di Colletorto”, il dungeon livello 70 facente parte dell’espansione The Burning Crusade. Sebbene, come molti bene sappiamo, la parte di “gameplay” del dungeon si svolga alla Fortezza di Durnholde e poi a Tarren Mill nella missione per liberare Thrall, oggi il nostro punto di interesse si sposta più a meridione.

Precisamente, ciò di cui andremo a parlare in questo articolo è la città portuale di Riva del Sud, presente anch’essa nella mappa del “Passato di Colletorto”. Perché, ragazzi, questa versione del passato di Riva del Sud è straordinariamente ricca di… illustri ricordi. Molti personaggi famosi sono infatti presenti qui, ed ora andremo a citare i più importanti.

  1. Per iniziare, Kel’Thuzad, il più grande lich di Azeroth può essere trovato nella parte settentrionale di Riva del Sud, poco fuori la città. Qui vediamo un Kel’Thuzad ancora umano, facente parte del Kirin Tor, accompagnato da un suo apprendista, Helcular, che oggi staziona da Forsaken a Tarren Mill.
  2. Sally Whitemane, l’attuale componente dei Quattro Cavalieri dell’Apocalisse ed ex Inquisitrice della Crociata Scarlatta può essere vista correre attorno alla taverna. Qui Sally è ancora una bambina e con lei giocano altri due “celebri pargoli”: Renault Mograine e Jimmy Vishas.
  3. Nat Pagle, il più celebre dei pescatori di Azeroth, può essere visto pescare in compagnia di un altro pescatore, Hal McAllister. In quest’occasione, Nat racconta ad Hal anche alcuni “strani sogni” che ha fatto…

“Allora, mi trovo su una montagna con un grande albero. Ci sono tanti elfi che corrono dappertutto… Dal nulla, un demone alto circa 300 piedi o qualcosa del genere si avvicina ed inizia a scalare l’albero… e se questo non fosse abbastanza folle, quel grosso demone viene ucciso da un mucchio di piccole cose leggere fluttuanti … Oh, ero anche un’elfa in questo sogno… Sì…”

Nat Pagle sogna la futura Battaglia del Monte Hyjal

“Non riesco nemmeno a credere a questo… Hai presente quei due mascalzoni dalla bocca larga, Foror e Tigule? Beh, in questo sogno, in qualche modo finiscono per inventare qualcosa chiamato gelato aromatizzato con le fragole … Beh, per farla breve, finiscono per essere ricchi! E se questo non fosse già abbastanza folle, decidono di lasciare il mondo dei gelati e diventare avventurieri … Viaggiano dappertutto e alla fine scompaiono in qualche portale. Mi sono svegliato sudando freddo dopo questo sogno… Sì…”

Nat Pagle sogna l’apertura del Portale Oscuro

“Questo è davvero cupo … Hai presente il figlio del Re, Arthas… Beh, parte per combattere il male, insieme ad Uther… Ma tragicamente, Arthas viene consumato dal male e diventa lui stesso malvagio… Beh, torna dal Re fingendo di essere gentile, estrae la spada e trapassa il Re… beh, sai… lo uccide sul colpo.”

Nat Pagle sogna l’assassinio di Tereneas Menethil II

“Quel sogno… quello assurdo. Ti ricordi? Tarren Mill viene distrutta da una folle forza di non morti e diventa per sempre una nemica di Riva del Sud. Potresti immaginare una cosa del genere, Hal? Potresti?”

Nat Pagle sogna l’attuale Tarren Mill

” Poi c’è quello in cui sono a Durnholde e quell’orco che Blackmoore tiene come il suo schiavo personale si libera… finisce per distruggere l’intera fortezza, liberare tutti gli orchi che teniamo negli accampamenti e salire al potere come Re degli orchi… Warchief o qualcosa del genere.”

Nat Pagle sogna la rinascita dell’Orda
  1. Dopo queste vere e proprie profezie di Nat Pagle, spostiamo la nostra attenzione sul municipio di Riva del Sud. Al suo interno possiamo trovare un personaggio che ci ha da poco lasciati (per il momento almeno…). Stiamo parlando di Nathanos Marris, futuro Nathanos Blightcaller e campione di Sylvanas Windrunner.
  2. Infine, il nostro viaggio nel “Passato di Colletorto” si chiude alla taverna di Riva del Sud. Qui, molti noti membri della futura Crociata Scarlatta sono in piedi intorno a un tavolo. Se si attende un minuto circa, vedremo essi discutere dell’imminente guerra contro il Flagello, discussione che rivelerà anche alcuni retroscena sull’Ashbringer. I personaggi che vediamo in questo frangente sono principalmente futuri boss del Monastero Scarlatto in versioni più giovani di se stessi, così come alcuni membri di spicco della Crociata che si sarebbero poi separati per fondare l’Alba d’Argento. Tuttavia, il volto più famoso di questo tavolo è sicuramente quello di Tirion Fordring, presente anch’egli all’incontro.

Sopra le scale troviamo invece il figlio di Tirion, il compianto Taelan Fordring, qui ancora bambino intento a giocare con un martello giocattolo. Sempre nello stesso piano, troviamo il Comandante Mograine, che altri che non è che Alexandros Mograine, il primo Ashbringer. Infine, al tavolo del bar, possono essere visti due capitani di navi, il Capitano Sanders ed il Capitano Edward Hanes. Accostandoci, potremo sentire il primo conversare con il secondo sulla sua intenzione di nascondere i suoi possedimenti in giro per Azeroth e lasciare poi una mappa che conduce ad ognuno di questi tesori. Nel presente, questo ricordo viene ripreso da un world drop dei murloc nelle Marche Occidentali, il quale inizierà una quest che porterà il giocatore a ritrovare gli stessi “tesori” menzionati da Sanders nel “Passato di Colletorto”. Per quanto riguarda Edward, egli oggi è un quest giver nell’Isola di Brumacremisi.

Finisce così questo nostro viaggio tra gli illustri ricordi del “Passato di Colletorto”, un dungeon che non fatichiamo quindi a definire unico e, in un certo senso… magico! E voi? Eravate a conoscenza di tutte queste piccole ma straordinarie chicche?

IN ALTO: La città portuale di Riva del Sud, Illustrazione di Peter Lee.