Le Maleterre, una landa desolata

Molti anni fa, le Maleterre erano una valle verdeggiante, ricca di risorse naturali. Questo paesaggio venne però sconvolto 300 anni fa, quando l’arrivo di Ragnaros, il Signore Elementale del Fuoco, causò una colossale esplosione, bruciando la terra di questa regione e trasformandola in ciò che vediamo oggi: una landa desolata e arida. La zona è da quel giorno inospitale ed è stata visitata raramente fino a tempi recenti.

Ci sono però alcuni punti su cui vale la pena spendere qualche parola. Nelle Maleterre settentrionali c’è un canyon, in cui si trova l’ingresso alle rovine di Uldaman, una massiccia, antica città di Titani. I ricercatori di Ironforge hanno scoperto queste rovine solo pochi anni fa ed in esse hanno scoperto vari reperti che li portarono alla conoscenza della vera discendenza dei Nani. Sfortunatamente, dopo mesi di scavi e scoperte incredibili, inclusi dei preziosissimi graffiti negli antichi tunnel, i ricercatori portarono alla luce un’altra creazione titanica: i vili e primitivi trogg di Stonevault che era rinchiusi nelle profondità di Uldaman.

Queste orribili creature cacciarono i Nani dalle rovine e rivendicarono Uldaman come loro casa. Se non fosse stato per i Trogg, i nani avrebbero oggi una conoscenza ancora più estesa dei segreti titanici a loro disposizione, a partire da approfondimenti sulla Maledizione della Carne.

Venne inoltre scoperto dai ricercatori di Ironforge un piccolo sistema di caverne il quale conduce in uno dei recessi di Uldaman. Melme e mostruosi scorpioni infestano tutt’ora questa “rete di grotte” ed i Trogg sorvegliano anche questa zona. Eppure, i tunnel alla fine portano in una stanza enorme, all’estremità della quale si può trovare un grosso blocco di pietra inscritto con rune che sembrano appartenere ai ragni. I nani di Ironforge si accorsero che i Trogg adoravano questo strano altare, ma non riuscirono ad indagare ulteriormente in quanto vennero scacciati.

Tornando in superficie, le Maleterre sono una delle regioni più scarsamente popolate di tutto Azeroth. Si tratta ormai di una landa arida, calda in cui la civiltà é quasi scomparsa del tutto. Unica eccezione è rappresentata da un avamposto dell’Orda, chiamato Karghat, abitato da orchi nobili e forti. I cittadini di Kargath sono quasi tutti guerrieri e quest’ultimi accolgono qualsiasi anima buona che entri nel loro piccolo dominio, siano essi dell’Orda che dell’Alleanza.

IN ALTO: Un Trogg, Illustrazione ufficiale Blizzard