Capitolo 97: Scontri interni al Kirin Tor

Come nuova leader del Kirin Tor, Jaina Proudmoore decise di continuare a far in modo che la città magica di Dalaran fosse un faro di cooperazione tra fazioni e fuori dalla guerra, un obiettivo a cui si dedicò ogni giorno. Allo stesso modo, Aethas Sunreaver, la voce dell’Orda all’interno dell’Ordine, fu messo alla prova quando quest’ultima iniziò ad attaccare l’Alleanza mentre la guerra si espandeva in tutta Pandaria, un conflitto in cui i suoi fratelli di Silvermoon facevano parte. Aethas iniziò così a spingere affinché Silvermoon lasciasse l’Orda, dichiarando che il percorso che Garrosh Hellscream aveva intrapreso era pericolosamente molto simile a quello di Kael’thas Sunstrider avvenuto anni prima. L’arcimago era fortemente convinto che l’amicizia di 2000 anni tra Silvermoon e Dalaran dovesse essere preservata e prioritaria rispetto a quella con l’Orda.

Allo stesso tempo, Aethas ebbe numerosi scontri con il Gran Magistro Rommath sullo stesso Kirin Tor. Rommath aveva poca fiducia nell’attuale neutralità dell’Ordine e credeva che sotto la leadership di Jaina, la cittadella fosse praticamente nelle mani dell’Alleanza, costituendo una minaccia per gli Elfi del Sangue in modo simile a quanto era accaduto durante la Terza Guerra. Allo stesso modo, Re Varian Wrynn considerava la presenza dell’Orda nel Kirin Tor una minaccia allo sforzo bellico dell’Alleanza e mandò suo figlio, il Principe Anduin, a negoziare il ritiro dei Predatori del Sole da Dalaran. Jaina si rifiutò di sfrattare i Predatori, ritenendo che il Kirin Tor fosse al di sopra della guerra e Dalaran fosse un luogo dove i maghi dell’Orda e dell’Alleanza potevano vivere in pace, ricordando ai presenti che alcuni di questi stessi elfi del sangue erano tra quelli che avevano insegnato all’umanità la magia diversi secoli prima. Anduin concordò con la valutazione di Jaina e se ne andò per informare il padre della decisione della leader del Kirin Tor.

Dopo aver appreso questa notizia, Varian entrò segretamente in contatto con il Lord Reggente di Quel’Thalas, Lor’themar Theron. Fu in questo momento che l’Alto Re fece una proposta inimmaginabile a Lo’themar: ricostruire l’Alleanza di Lordaeron e riportare Silvermoon nell’Alleanza.

Dal canto suo, Lor’themar, che aveva avuto pesantissimi disaccordi con Garrosh, fu molto tentato dall’accettare…

Illustrazione in evidenza di Kyle “Punk Art” Herring