La Barriera… di Pandaria

Molto tempo fa, circa diecimila anni prima dei giorni nostri, l’ultimo Imperatore di Pandaria, Shaohao, sapendo che gli Sha, le manifestazioni delle emozioni negative nate dall’ultimo respiro dell’Old God Y’shaarj, avrebbero potuto rappresentare un grave pericolo per il popolo Pandaren, decise di fondare un ordine di guerrieri, i quali avrebbero avuto il compito di sorvegliare la grande muraglia di Pandaria. Vennero così selezionati cento tra i migliori guerrieri Pandaren e ad essi venne dato l’incarico, considerato sacro, di tenere sotto controllo gli Sha e combatterli ovunque essi facessero la loro comparsa.

Questi guerrieri, gli Shado-Pan, avrebbero vestito il nero ed avrebbero pronunciato un giuramento all’ora della loro entrata nell’Ordine proprio come fece il primo di loro inginocchiandosi davanti a Shaohao diecimila anni fa.

Due frasi di quel giuramento posso essere udite ancora oggi dai giocatori, selezionando in-game questi Guardiani. Potremo infatti sentire pronunciare le parole: “Noi siamo le sentinelle che vegliano sulla Barriera” e “Noi siamo la spada nelle tenebre”.

Come molti di voi avranno già capito quindi, gli Shado-Pan sono una chiara citazione ed un omaggio ai Guerrieri della Notte, i celebri guerrieri in nero presenti nelle “Cronache del Ghiaccio e del Fuoco” di G.R.R. Martin, comparsi anche nella trasposizione televisiva dell’opera, “Game of Thrones”.

Illustrazione in evidenza ufficiale Blizzard