Nathanos ed Anduin sono gli ultimi tasselli della redenzione di Sylvanas?

Bentrovati ragazzi e ragazze! Oggi torniamo a parlare di Shadowlands e di Catene del Dominio, finalmente disponibile da pochissime ore. Con il lancio di questa 9.1 abbiamo avuto accesso ai primi tre nuovi capitoli della Campagna delle Congreghe, e con essi al primo (lungo) cinematic di Catene del Dominio, in cui abbiamo assistito allo scontro tra Tyrande e Sylvanas. In questo articolo ci soffermeremo in un punto particolare di questo filmato, e daremo anche uno sguardo al prossimo futuro. Prima di iniziare, ricordiamo come al solito in questi casi, che seguiranno SPOILER!

Andiamo direttamente al punto, ragazzi. Ad un certo punto dello scontro tra Tyrande e Sylvanas, il Guerriero della Notte “informa” la Regina Banshee della morte del suo campione, ovvero di Nathanos Blightcaller, che la stessa Tyrande ha ucciso durante gli eventi della pre-patch dell’espansione. Analizzando attentamente il comportamento di Sylvanas all’udire le parole di Tyrande, non notiamo certo una reazione rabbiosa, quanto certamente una vera e propria sorpresa, lasciando intendere che la Regina Banshee non fosse al corrente della morte del suo campione. Ed è proprio Tyrande a rimarcare questa aspetto, dicendo a Sylvanas che il Carceriere le sta “nascondendo dei segreti”.

Proviamo ora a fare un passo indietro. Torniamo all’ultimo incontro tra Sylvanas e Nathanos, avvenuto all’interno del libro Shadows Rising. In quel momento la Regina Banshee aveva appena spezzato l’Elmo del Dominio, e Nathanos si presenta a lei per ammettere di aver fallito nel compito che lei gli aveva affidato, ovvero quello di uccidere Bwonsamdi. In queste, che sono le ultime pagine del libro, Sylvanas si dimostra molto fredda nei confronti di Nathanos (ma il distaccamento di lei da lui si può percepire per tutto il libro.) Rileggiamo le ultime righe di Shadows Rising:

Sylvanas fece scivolare lo sguardo dalle sue labbra piagnucolose alla torre che incombeva sopra di loro. Il suo fallimento avrebbe complicato considerevolmente le cose, e inasprito il trionfo che un momento prima era sembrato così totale.

[…]

“Devo dirti di andartene?

Nathanos deglutì a fatica, schiacciando la fiala nella sua mano, con uno scricchiolio come di un osso. La polvere scintillante scivolò tra le sue dita come sabbia. “Tornerò alla Tenuta Marris, mia signora, e aspetterò i tuoi ordini.”

Sentì la nota di speranza nella sua voce, fragile come un uccellino caduto dal nido. “Va dove vuoi, Nathanos, ma non essere pigro. Il loa conosce bene le Shadowlands, immagino che tornerai da me con i mezzi per evitare che si intrometta.» Sylvanas agitò le dita, come se si liberasse di un granello di sudiciume. “La mia strada è davanti”.

Come sappiamo bene, Nathanos mantenne la parola, ed alla fine venne ucciso da Tyrande, rallegrandosi di una morte che lo avrebbe solo riunito con la sua amata. Tuttavia… sembra che lui si sia sbagliato! Poiché sin dall’inizio dell’espansione, di Nathanos non c’è stata alcuna traccia, lo zero assoluto. Fino ad oggi avremmo potuto ipotizzare che il non vederlo al fianco di Sylvanas durante tutto questo tempo avesse qualcosa a che fare con la freddezza della Regina Banshee nei suoi confronti, o che il distaccamento da lui fosse ormai completo. Ma dai ieri sappiamo che Sylvanas non sapeva nemmeno che Nathanos fosse morto, e non ha nemmeno appreso la notizia con disinteresse e freddezza, anzi!

Nathanos ha dimostrato più e più volte, praticamente da sempre, che farebbe qualsiasi cosa per Sylvanas. Un abile signore dei ranger, libero da ogni senso di responsabilità, avrebbe potuto essere una risorsa preziosa per lei e per il Carceriere, quindi perché tenerlo segreto? Perché nasconderlo? La risposta che viene in mente è solo una: questo nascondere la morte di Nathanos potrebbe essere un ulteriore add up alla redenzione di Sylvanas. In queste ultime settimane, gli elementi che vanno in questa direzione sono stati molteplici, vedendo il loro inizio nella cinematic di “conversione” di Anduin, quando abbiamo visto la Regina Banshee esitare per la prima volta in molto tempo. Un’altra crepa nelle convinzioni di Sylvanas l’abbiamo poi vista in un altro cinematic, quello di presentazione della 9.1, quando guarda Anduin con consegnare il sigillo dell’Arconte al Carceriere (qui trovate la discussione che fecimo in merito.)

Poi è arrivato il nuovo libro “Folks & Fairy Tales of Azeroth“, in cui viene suggerito che il Carceriere potrebbe aver essere entrato in possesso di un “frammento” dell’anima di Sylvanas, il quale potrebbe fungere da elemento di controllo su di lei, sin dalla sua prima morte (qui trovate il relativo articolo.)

Ed ora abbiamo questo “segreto” di Nathanos, che potrebbe ulteriormente spingere Sylvanas contro il Carceriere. Ma ovviamente, sappiamo che affronteremo la Regina Banshee alla fine del nuovo raid, il Sanctum del Dominio e che quindi fino a quel momento non succederà nulla a Sylvanas. Ma sappiamo anche che Blizzard ha caricato enormemente questo scontro, definendolo un qualcosa di mai visto e dichiarandosi “curiosa di vedere il dibattito all’interno della community sul futuro di Sylvanas”. È possibile quindi che per una eventuale redenzione, l’ “ultima spallata” avvenga proprio durante lo scontro o alla fine di esso? In questo senso, il maggior indiziato ad essere la cosiddetta goccia che fa traboccare il vaso potrebbe essere proprio Anduin. Durante la fase di testing nel PTR è stata dataminata una cinematic che era denominata “Anduin’s Goodbye“, ovvero “l’addio di Anduin”. Ora, capire il contesto di quella cinematic era difficile, poiché era in uno stato di work in progress decisamente marcato, ma quel nome potrebbe essere indicativo. È pensabile un eventuale sacrificio di Anduin (anche temporaneo, visto che Blizzard ha dichiarato che questa esperienza cambierà il Re di Stormwind per sempre, facendo sottintendere che sopravviva a tutto questo), per una redenzione di Sylvanas? E soprattutto vi chiediamo, sarebbe una mossa saggia quella di sacrificare un personaggio con molto potenziale come Anduin, “all’altare di Sylvanas”?

Ovviamente queste riguardanti il Re di Stormwind sono solo ipotesi, e non abbiamo al momento nessun elemento in un senso o nell’altro. Dovremo aspettare la prossima settimana e l’apertura del Sanctum del Dominio per avere delle risposte, ma personalmente credo che i destini di Anduin e Sylvanas siano molto legati tra loro, e che in un modo o nell’altro, il leader dell’Alleanza giocherà un ruolo fondamentale nell’evoluzione della Regina Banshee. Voi cosa ne pensate?

Illustrazione in evidenza di Alex Horley