Thunder Bluff

Thunder Bluff è la capitale dei fieri Tauren situata nella parte settentrionale della regione di Mulgore nel continente di Kalimdor. L’intera città è costruita su diversi picchi montuosi molto vicini tra loro a diverse centinaia di metri sopra il paesaggio circostante ed è accessibile da ascensori sul lato sud-occidentale e nord-orientale. Fondata dal saggio capo Cairne Bloodhoof e dalla sua tribù selvaggia, Thunder Bluff domina la verdeggiante terra di Mulgore dalle sue cime spazzate dal vento.

Prima della costruzione della capitale, i Tauren avevano vissuto come nomadi per innumerevoli generazioni, spesso attaccati da bande di centauri predoni. Durante il periodo della Terza Guerra, con l’aiuto dell’Orda guidata da Thrall, Cairne e la sua tribù Bloodhoof furono in grado di respingere i centauri e rivendicare le praterie di Mulgore come la propria terra. Per la prima volta in centinaia di anni, i Tauren ebbero finalmente un posto da chiamare casa. Sui maestosi picchi nella parte nord settentrionale della regione, Cairne costruì un rifugio per il suo popolo, dove i Tauren di ogni tribù sarebbero sempre stati i benvenuti. Nel corso del tempo, le tribù Tauren sparse si unirono sotto il dominio di Cairne, e nonostante ci fossero alcune di esse non particolarmente d’accordo con la politica del vecchio leader, alla fine tutti concordarono sul fatto che Cairne fosse la guida più saggia e più adatta per guidarli verso il futuro.

Gli unici ingressi a Thunder Bluff sono rappresentati da degli ascensori per la via terrestre e dalle viverne la via area. Poco prima del Cataclisma, Cairne venne ucciso in duello dall’allora Warchief dell’Orda Garrosh Hellscream e da allora, a guidare Thunder Bluff e la razza Tauren è suo figlio, Baine Bloodhoof.

Illustrazione immagine in evidenza di ForangeIllustrations su DeviantArt