Exodar

Exodar è una capitale unica, essendo la sola a non essere di fatto, una città.

La storia inizia quando i Naaru arrivarono nei resti del pianeta Draenor, ora noti con il nome di Terre Esterne, con una “fortezza dimensionale” conosciuta come Tempest Keep. Una volta arrivati, i Naaru lasciarono la fortezza e si sparpagliarono per tutte le regioni delle Terre Esterne lasciando la fortezza praticamente indifesa. Vedendo un’opportunità di colpire, il Principe Kael’thas Sunstrider e le sue numerose legioni di elfi di sangue assaltarono Tempest Keep e la conquistarono, impossessandosi dei suoi tesori e rapendo l’unico Naaru rimasto a guardia della fortezza, M’uru. Nella speranza che potesse aiutare gli elfi del sangue nella sua terra natale, Kael inviò M’uru a Silvermoon, affinché i magistri potessero sfruttarlo per saziare la sete di magia che dilaniava il popolo di Quel’Thalas.

Intanto, Velen, il coraggioso Profeta che aveva guidato il popolo dei Draenei fin dal loro esodo millenni prima dal pianeta Argus, si era nascosto con il resto della sua gente dalla furia istigata della Legione in un popolo nativo di Draenor, gli Orchi, che erano stati corrotti e mandati a sterminare i Draenei. Con il Broken Draenei Nobundo, primo degli sciamani della sua razza al suo fianco, il Profeta guidò personalmente un attacco a Tempest Keep per strappare il controllo di una delle sue strutture satellitari, la Exodar.

Non si sa come i Draenei abbiano compiuto questo attacco o quello che sia successo dopo, ma essi riuscirono a prendere il controllo della Exodar e usarono per fuggire dalle Terre Esterne. Tuttavia, gli elfi del sangue, scoprendo ciò che i Draenei stavano progettando, sabotarono i motori dimensionali della nave.

Quando i Draenei lo attivarono, il motore si guastò e mandò l’Exodar a sfrecciare fuori controllo attraverso il Twisting Nether fino a raggiungere il pianeta abitabile più vicino, Azeroth. La nave squarciò i cieli delle regioni settentrionali del continente di Kalimdor, con i cristalli che si staccavano dalla nave e volavano in ogni direzione, fino a quando la Exodar non si schiantò su una piccola catena di isole al largo della costa di Darkshore.

I sopravvissuti presero così le isole come loro nuova patria e fondarono la loro nuova capitale all’interno di quello che era rimasto della Exodar, sotto il comando del Profeta Velen.

Illustrazione immagine in evidenza ufficiale Blizzard