Le Terre Devastate

Quella delle Terre Devastate è una delle regioni più note e ricche di storia di Azeroth.

Molto tempo fa, prima dell’Apertura del Portale Oscuro, questa era una regione paludosa nota con il nome di Palude Nera. Fu proprio qui che il leggendario Medivh costruì il Portale Oscuro, permettendo così agli Orchi della neonata Orda di invadere Azeroth.

Tuttavia, durante la distruzione di Draenor ad opera degli incantesimi dello sciamano Ner’zhul, le energie che stavano facendo a pezzi il mondo degli Orchi, iniziarono a colpire anche Azeroth attraverso il portale. Così, prima che fosse troppo tardi ed il mondo venisse distrutto, l’arcimago Khadgar decise di distruggere il Portale Oscuro dalla parte di Draenor, condannando sé stesso la spedizione dell’Alleanza (composta tra gli altri dal Generale Turalyon e dall’Alta Elfa Alleria Windrunner), a restare bloccati in un mondo prossimo alla distruzione.

Comunque, le energie distruttive scatenate da Ner’zhul in cima all’odierno Tempio Nero raggiunsero le Terre Devastate, lasciando una terra per sempre bruciata e morta, la quale da allora assunse un colore rossastro, proprio come la regione nella quale sorgeva il Portale Oscuro dalla parte di Draenor, la Penisola del Fuoco Infernale.

Illustrazione in evidenza ufficiale Blizzard.