Le Montagne Crestarossa

Le Montagne Crestarossa sono la catena montuosa che costituisce la spina dorsale del subcontinente di Azeroth, nel sud dei Regni Orientali. Nell’Azeroth primordiale, le Montagne Crestarossa erano ben più estese di come le vediamo oggi. Esse infatti comprendevano anche altre regioni che, a seguito della Grande Separazione dopo la Guerra degli Antichi e di vari eventi successivi, si separarono. Queste regioni sono le odierne Steppe Ardenti ed il Valico Ventomorto, luogo in cui sorge la misteriosa Karazhan. Fu inoltre sempre nelle (future) Montagne Crestarossa che Malfurion Stormrage ed i quattro Aspetti Draconici decisero di nascondere l’Anima dei Demoni, l’arma più potente della Storia che sarebbe stata ritrovata solo 10000 anni più tardi dal suo creatore Deathwing e dagli orchi del clan Dragonmow.

L’evento che separò le Montagne dalle odierne Steppe Ardenti, fu invece il colossale cataclisma che seguì il ritorno di Ragnaros, il Signore Elementale del Fuoco, che provocò la formazione del vulcano del Massiccio Roccianera.

La città principale è Borgolago, un’antica città umana che si trova sulle rive del maestoso e grande Lago Placido (da cui la città prende il nome). Essa conta 1500 cittadini, per lo più agricoltori, artigiani e viaggiatori, che risiedono lì sotto l’occhio vigile del Magistrato Solomon. La città è considerata un luogo sereno e tranquillo ed anche con le occasionali incursioni degli orchi, è un buon esempio di quanto fosse pacifica quest’area prima dell’arrivo dell’Orda degli Orchi e delle Grandi Guerre.

Illustrazione immagine in evidenza di Guafeng